La Logistica del Cantiere nella Costruzione di una Casa in Legno

Costruzione di una Casa in Legno Prefabbricata: l’importanza del cantiere

Quanto tempo ci vuole per costruire la mia casa in legno?”, “Quale metodo costruttivo mi conviene adottare?”, “Quanto mi costa esattamente?”
La risposta di un Costruttore a queste domande del Cliente, una volta avviata una trattativa concreta e precisa, dovrebbe essere: “Dipende anche dal cantiere. Andiamo a vedere dove vuole costruire”.

La logistica di cantiere

Spesso non ci si pensa, ma il luogo in cui si desidera costruire una casa prefabbricata incide notevolmente su diversi fattori a causa della logistica di cantiere, ovvero l’insieme delle attività organizzative, strategiche e di trasporto dei materiali che riguardano la gestione di un cantiere durante la realizzazione di un edificio.

La sicurezza prima di tutto

Tutti i cantieri necessitano di essere organizzati in modo funzionale e sicuro per garantire l’efficace flusso dei materiali, l’incolumità degli addetti ai lavori e la pulizia delle aree di lavoro.

A dare regole a livello nazionale su tutti questi aspetti, con particolare riferimento alla sicurezza, è il Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 – Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro e Logistica (TUSL), che identifica le priorità da tenere presenti in tutte le fasi del cantiere, con quali modalità vadano eseguiti i lavori per mantenere sicuro il luogo di lavoro, le figure professionali responsabili dell’andamento del cantiere e le procedure d’emergenza in caso di necessità, nonché le sanzioni previste in caso di mancanza.

Posizione del terreno su cui edificare, raggiungibilità, viabilità e morfologia sono alcuni degli aspetti che possono influenzare, anche in modo piuttosto rilevante, le dinamiche di cantiere e, dunque, i costi ed i tempi di consegna previsti. Questo vale, in generale, per ogni tipologia di cantiere.

Tuttavia, è evidente come i cantieri non siano tutti uguali. Un conto è portare sul luogo di costruzione sacchi di cemento e mattoni, un conto è trasportare intere pareti pre-assemblate, come per le case prefabbricate in legno.

Il cantiere di una casa prefabbricata in Legno

La prefabbricazione in stabilimento delle pareti di una casa in legno è, senza dubbio, un enorme vantaggio dal punto di vista dei tempi e dei costi di costruzione. Infatti, nella sicurezza e nella comodità della fabbrica si possono eseguire lavori con ogni clima esterno, montando i pannelli secondo il progetto, con tanto di coibentazione delle pareti, impianti e predisposizione per gli infissi.

camion gru - bilicoLe pareti vengono poi trasportate in cantiere dove, con l’aiuto di un bilico, un camion dotato di gru, vengono assemblate sul basamento pre-realizzato in cemento con velocità e sicurezza.

Il cantiere di una casa prefabbricata in legno, infatti, tende a rimanere piuttosto ordinato e pulito, poiché i materiali liberi utilizzati, come sabbia e cemento, servono quasi esclusivamente alla realizzazione delle fondamenta. Per il resto, si tratta di unire le diverse parti con i vari sistemi di ancoraggio, di posizionare la coibentazione, laddove non già predisposta in fabbrica, intonacare e tinteggiare. Tutto è basato su un progetto di prefabbricazione studiato accuratamente a monte e questo rende i lavori decisamente più fluidi e precisi.

Oltre a questo, anche i metodi e i costi di smaltimento dei materiali di risulta godono dei vantaggi della prefabbricazione.

Ovviamente stiamo semplificando ed ogni progetto richiede la giusta attenzione, ma, rispetto ad una casa in laterizio e cemento armato, tra tondini in ferro, mucchi di sabbia, tavole di contenimento del cemento e molti altri materiali, il cantiere di una casa prefabbricata è certamente di più semplice gestione.

Quando le cose si complicano

Purtroppo, la faccenda si complica quando il luogo di costruzione si trova in un territorio impervio, o semplicemente le strade per raggiungerlo sono strette, passano tra altre case o formano angoli che impediscono la circolazione dei camion.

In questi casi è fondamentale per un Costruttore recarsi presso il terreno da edificare per appurare le condizioni del territorio e pianificare adeguatamente la logistica e le strategie di cantiere e di realizzazione della casa.

Infatti, quando non è possibile arrivare con il bilico fino al luogo di costruzione, sarà necessario cambiare le dimensioni dei pannelli da assemblare in cantiere, per renderli più facilmente trasportabili. Naturalmente, in questi casi, i tempi di realizzazione dell’edificio inevitabilmente si dilatano.

Anche il metodo costruttivo può risentire di queste difficoltà. Una parete in X-Lam, per la sua omogeneità di struttura, può essere più facilmente suddivisa in pannelli più piccoli già in fabbrica, mentre suddividere una parete a Telaio è un po’ più complicato e necessita di progettazione aggiuntiva e di tempi più lunghi in fase di montaggio in cantiere.

Tutto ciò andrà considerato dal Costruttore in fase di preventivo reale di spesa.

Concludendo

Il cantiere di una casa prefabbricata in legno è una fase fondamentale della progettazione di un edificio in bioedilizia. La prefabbricazione, infatti, richiede un’attenta pianificazione delle strategie costruttive, con attenzione alla viabilità e alla morfologia del terreno dell’area di costruzione.

La cantierizzazione di un’area incide sui tempi e sui costi di realizzazione di una casa, ma, se studiata per tempo, può essere facilmente affrontata e superata grazie ad azioni mirate alla facilitazione del lavoro e alla sicurezza di tutti i professionisti coinvolti.

Per conoscere meglio il mondo delle case prefabbricate in legno e capire se questa soluzione abitativa faccia al caso tuo, scopri la nostra Guida e chiarisci tutti i tuoi dubbi su costi, permessi, manutenzioni e mutui delle case in legno!

5.0
votato da 1 persone
 

Potrebbero Interessarti Anche I Seguenti Articoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *