Quanto Costa Costruire una Casa al Mq (Prezzi Casa Tradizionale Vs. Casa in Legno)

Quanto Costa Costruire una Casa al Mq (Prezzi Casa Tradizionale Vs. Casa in Legno)

Costruire Casa in Legno o Casa Tradizionale? Scopriamo differenze e costi al Mq

Hai deciso che costruire la tua prima casa sia la soluzione migliore per ottenere l’abitazione che hai sempre sognato. Come abbiamo visto nel nostro articolo precedente, infatti, realizzare una casa ex novo ha moltissimi vantaggi e ti permette di pensare gli spazi abitativi come meglio credi senza dover scendere a compromessi. Certo, costruire una casa partendo da zero non è semplice e bisogna sempre mettere in conto qualche ostacolo, sia dal punto di vista burocratico che di altro genere, come ad esempio un ritardo nell’arrivo dei materiali o nell’inizio dei lavori. E’ altrettanto vero, però, che i sacrifici attraversati per ottenere la dimora ideale e i soldi investiti per la sua realizzazione valgono decisamente il risultato finale. In questo capitolo, vogliamo proprio parlare dell’aspetto economico del tuo progetto e vedere nei minimi dettagli quanto costa costruire una casa, sia in muratura tradizionale (laterocemento) che in legno (casa prefabbricata). Prendiamo dunque una villetta tipo di 100 mq su un unico livello e cerchiamo di quantificarne il costo, così da aiutarti a pianificare nel modo migliore possibile la costruzione della tua nuova casa. In questa sede, quindi, ci occuperemo esclusivamente del prezzo della sola costruzione, tralasciando gli aspetti già trattati nel precedente articolo (progettazione, oneri amministrativi, acquisto del terreno, mano d’opera, etc.). Ci teniamo a specificare poi che il prezzo della tua nuova casa è un valore reale, dato dalla somma delle spese sostenute, e non un valore di mercato, come nel caso di acquisto di un immobile già pronto.

Quanto costa costruire casa in laterocemento?

Il costo per la costruzione di una villetta tipo da 100 mq in calcestruzzo dipende da diverse variabili, tra cui: la qualità delle finiture, il prezzo della mano d’opera specializzata, l’accessibilità al cantiere, la tipologia e il numero degli impianti da installare, il luogo in cui sarà ubicata la tua nuova abitazione. Al Nord, ad esempio, il prezzo al mq di una casa è di circa 1.200 €, al Centro di 1.300 €, mentre al Sud si aggira sui 950 €.

Quanto costa costruire casa in legno?

Partiamo subito da un quesito quasi amletico “fondamenta o non fondamenta”? Eh sì, perché una delle spese che probabilmente dovrai sottrarre dal tuo budget per costruire la tua casa prefabbricata saranno proprio le fondamenta, non sempre necessarie. Alcune tipologie costruttive in legno – ma non tutte – richiedono l’impiego delle fondamenta proprio come le comuni case in laterocemento. Pertanto, scegliendo di realizzare un prefabbricato, già in partenza potresti ritrovarti con un risparmio non trascurabile (dai 15.000 € in su). Se parliamo tuttavia di una villetta di circa 100 mq quasi certamente dovrai mettere in conto anche questa spesa, comunque inferiore a quella sostenuta per realizzare le fondamenta di una casa in calcestruzzo che prevede un carico maggiore (i materiali impiegati sono più pesanti).


  1. Casette da Giardino ImmobilgreenCasette da giardino

    Il prezzo al metro quadro per una casetta in legno da giardino, dipende essenzialmente dallo spessore delle lastre di legno utilizzate. Per costruire una villetta tipo generalmente è possibile scegliere fra lastre da 45 mm, 58 mm e oltre.
    Una casetta da 45mm di spessore costa circa 140 €/m², quindi per un’abitazione allo stato grezzo, il costo si aggira su 14.000 €. Per una casetta da 58mm invece il prezzo è leggermente più alto e per costruire una casetta da 100 mq sono necessari circa 20.000 €. Ovviamente maggiore è lo spessore delle lastre di legno, maggiore sarà anche il costo finale della struttura.


  2. Casette Mobili ImmobilgreenCasette mobili

    In questo caso si tratta di soluzioni abitative che non richiedono l’impiego di fondamenta. Il costo di queste casette mobili tuttavia non è poi così economico come si possa pensare perché generalmente prevedono il sostegno di un carrello omologato e il suo prezzo può variare da 15.000 a 20.000 € (per una villetta da 100 mq). La struttura abitativa invece costa dai 200 ai 400 €/m².

     


  3. Moduli Abitativi Container ImmobilgreenModuli abitativi

    Scegliendo di vivere in una casa formata da uno o più moduli abitativi (per intenderci, il classico container), devi sapere che il costo complessivo per un prefabbricato di questo tipo può superare anche gli 80.000 €. Il prezzo dipende soprattutto dal fatto che per rendere abitativo un container sono necessari dei trattamenti anche piuttosto costosi, come quello per l’isolamento termico e quello anti-corrosione. Ricordiamo infatti che si parla di strutture in acciaio che, sebbene molto rivalutate negli ultimi tempi, hanno di per sé un pessimo isolamento termico. L’acciaio infatti è un ottimo conduttore di calore e, se non si aggiunge una coibentazione isolante adeguata, i container si trasformano in dei frigoriferi d’inverno e in forni d’estate! Il prezzo dell’isolamento termico necessario per rendere abitabile una casa di questo tipo è di circa 90 €/m²: da ciò si evince il motivo per cui i moduli abitativi hanno un prezzo ragguardevole.


  4.  Casa in Legno Gavardo Raro HausCase prefabbricate vere e proprie

    Veniamo ora alla categoria preferita di chi sceglie di acquistare una casa prefabbricata, quella delle abitazioni in legno. In base alla tecnologia costruttiva preferita (blockhaus, a telaio, X-Lam) costruire una casa in legno può costare da 800 €/m² a 1200 €/m².

 


Abbiamo appena visto quanto costa costruire casa al grezzo, termine utilizzato in edilizia per indicare un’abitazione senza finiture, infissi e impianti. In altre parole si tratta di una struttura “nuda e cruda“, l’esatto opposto di una soluzione “Chiavi in mano“. Vediamo dunque più in dettaglio quali sono questi costi accessori e come influiscono sul prezzo finale della tua casa, tenendo presente che i prezzi che andremo a mostrare sono pressoché gli stessi, sia che si tratti di una casa in muratura tradizionale che della sua omologa prefabbricata.

I Prezzi delle Finiture

Il prezzo per costruire una casa quindi dipende non solo dai materiali scelti per la struttura, ma anche da altre variabili quali ad esempio le finiture. Per finiture s’intendono ad esempio: intonaci, pietre, stucchi e tegole. Il loro costo può variare dai 15.000 ai 25.000 €.

Un altro fattore che influenza il prezzo in una casa in costruzione sono i rivestimenti (pavimentazione, bagno, cucina, veranda, etc.) e il loro costo al metro quadro dipende essenzialmente dai materiali scelti (il gres porcellanato si trova anche a pochi euro al mq, mentre il marmo ha un costo molto elevato), dalla qualità (la prima scelta è quella più cara, segue poi la seconda e così via) e dall’estensione della superficie che dovranno ricoprire.

Come per i rivestimenti, anche il valore economico degli infissi dipende dal materiale con il quale sono realizzati, dalla metratura/quantità di cui hai bisogno e molto spesso anche dal colore. In genere, infatti, un infisso in PVC di colore bianco costa di meno rispetto ad un altro con le stesse caratteristiche ma di color legno, nero o di altre gradazioni. Nel caso delle finestre, ad esempio, dovrai tener conto anche del loro grado di isolamento termo acustico, dal numero di camere, etc.

I Prezzi degli Impianti

Per ciò che riguarda gli impianti (elettrico, idraulico), i costi sono orientativamente di 2.000 € ciascuno (per la sola parte degli impianti), a cui vanno aggiunti i costi dei sanitari, delle caldaie e dei radiatori, che ovviamente possono variare molto in base alla scelta, e per i quali dobbiamo considerare un range di spesa dai 3.000 ai 6.000 € totali.

L’aggiunta di impianti di condizionamento, ovviamente, costituisce un’ulteriore spesa, che potremmo quantificare dai 2.000 ai 4.000 €.

Se invece desideri una casa completamente ecologica e vuoi affidarti alle energie rinnovabili, alla tua lista della spesa dovrai aggiungere:

  • impianto fotovoltaico (impianto elettrico): tenendo conto che sono necessari 3.000 € per kW installato, un impianto classico da 3 kW costa circa 9.000 €. A questa cifra dovrai aggiungere il costo della progettazione (2.000 € c.a.), delle strutture di supporto (1.800 € c.a.) e dell’inverter (1.200 € c.a.);
  • impianto solare termico o impianto geotermico (impianto di riscaldamento e riscaldamento dell’acqua): il primo ha un costo approssimativo di 2.000 €, mentre il secondo di 10.000 – 20.000 €.

Mutui Online   Costruttori Case   Terreni in Vendita   Modelli Case da Costruire

(Visualizzazioni 3.352, 2 visite oggi)
5.0
votato da 2 persone
 

Potrebbero Interessarti Anche I Seguenti Articoli

 
2 Commenti su “Quanto Costa Costruire una Casa al Mq (Prezzi Casa Tradizionale Vs. Casa in Legno)
  1. Mi dispiace ma le indicazione dei costi non sono corretti al sud voi indicate la costruzione di una casa in laterizio a 950 eu. A mq. Chiavi in mano ? se dovete fare un confronto fatelo indicando anche la classe energetica che di solito prefabbricato in legno è in Classe A mentre in muratura a 950 eu sarà in G. Tra i tanti errori costo dell’impianto elettrico €. 2000 ed impianto idraulico €.2000 con queste cifre non compri neppure il materiale.
    Un impianto elettrico a norma per una villetta di 100 mq.compreso il costo del tecnico varia da 12.000 a 15.000 eu.
    I lettori che si rivolgono per un preventivo per una casa in legno troveranno in realtà altri prezzi,quelli reali.

    • Ciao Francesco,

      innanzitutto ti ringraziamo per il tuo contributo e per le tue osservazioni, che per noi sono sempre preziose per migliorare nella nostra attività informativa.

      In merito alla tua prima osservazione, è perfettamente corretto il tuo discorso (e cercheremo di valorizzarlo sempre più), in quanto una casa in legno è un prodotto di fascia alta, quindi un’abitazione dal comfort elevato. Il punto è che, mentre per il laterocemento è possibile costruire in classe G con quei costi, una casa in legno è di partenza in classe elevata (a meno di non installare infissi adeguati e non isolare adeguatamente i tetti) e non consente soluzioni qualitativamente inferiori a costi ridotti. Anche se come ragionamento di fondo è, per noi, profondamente sbagliato, molti fanno un confronto secco sul prezzo minimo di costruzione, senza valutare poi i costi di gestione della casa e, soprattutto, il comfort abitativo.

      Quindi possiamo dire che i prezzi riportati sono corretti, mentre va certamente rafforzato il concetto che una casa in Classe G NON è paragonabile ad una Casa in Legno.

      In merito alla questione degli impianti, ci sentiamo di dissentire un po’ dalle tue affermazioni. Premesso che i costi riportati sono sempre IVA esclusa, in quanto l’iva può essere soggetta a riduzioni importanti in caso di costruzione di Prima Casa, abbiamo arricchito il paragrafo spiegando meglio cosa intendiamo in quel costo, tenendo sempre in considerazione che le valutazioni sono state fatte su una casa media di 100 mq dotata di un solo bagno, cucina, soggiorno e due stanze da letto.

      Se poi vogliamo entrare più nello specifico, possiamo anche dire che ci sono svariati operatori, ad esempio, che offrono ristrutturazioni chiavi in mano a 250 € / mq, dove in tale costo vengono inclusi: demolizione e rimozione di impianti e finiture esistenti, sostituzione impianti (elettrico, idraulico e termico), sostituzione infissi, sostituzione porte, nuovi pavimenti, caldaie e sanitari, allora capirai bene che un costo di 40 € / mq solo per impianto elettrico e termoidraulico è abbastanza ragionevole, parlando di nuova costruzione (quindi senza interventi di demolizione), avendo escluso da tale prezzo sanitari, radiatori e caldaie.

      In generale, se includiamo nel costo degli impianti anche sanitari, radiatori, caldaie e magari anche l’impianto di condizionamento, il costo complessivo può oscillare tra i 9.000 e i 15.000 €, in base alle scelte effettuate.

      Ovviamente i costi possono variare da installatore ad installatore, ma anche indicare fasce di prezzo troppo alte non è propriamente corretto e potrebbe inutilmente scoraggiare in partenza chi è interessato ad investire in una nuova abitazione.

      Speriamo comunque di essere riusciti a chiarire meglio la questione, in modo da mettere meglio in luce la nostra posizione.

      Se invece ritieni che i nostri calcoli siano ancora poco corretti o conformi alla realtà, siamo sempre aperti al confronto e, di conseguenza, alla rettifica di quanto scritto.

      Cordiali saluti
      Lo staff di Immobilgreen.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *