Le finiture delle case Prefabbricate in Legno

Finiture interne ed esterne di una casa Prefabbricata in Legno

Diversi Sistemi Costruttivi, Diverse Finiture per Interni ed Esterni

Come abbiamo già visto in alcuni precedenti articoli sui sistemi costruttivi, le moderne case prefabbricate in legno seguono essenzialmente quattro diverse tipologie costruttive: a incastro (Blockhaus), a telaio, X-Lam e massiccio (o MHM).

In base alla tipologia costruttiva adottata è possibile rifinire la propria abitazione in diversi modi. Vediamo, quindi, come procedere alle rifiniture esterne e interne in base alle varie tipologie costruttive.

Le finiture delle costruzioni a telaio e X-Lam

Per chi desidera acquistare una casa in bioedilizia, ma vuole abbinare ai tantissimi benefici delle case in legno l’estetica di abitazioni più tradizionali, il connubio perfetto è rappresentato dalle costruzioni con sistema a telaio, massiccio o con tecnologia X-Lam.

In entrambi i casi, una volta completata la struttura dell’edificio, è possibile (anzi, indispensabile) ultimarla con le medesime rifiniture utilizzate comunemente in edilizia. Le uniche differenze che separano una casa in legno così concepita da una in muratura sono il grande risparmio energetico e l’eccellente comfort termico-acustico, che nel caso delle case in legno sono ineguagliabili.
Infatti, alle pareti portanti delle case in legno prefabbricate si può applicare qualsiasi tipologia di finiture: vari tipi d’intonaci, mattoni faccia vista, pietra ricostruita, sasso, etc.

All’interno, invece, gli impianti sono realizzati sfruttando il vano tecnico ricavato nelle intercapedini fra le pareti, adibito anche alla posa delle tubazioni idrauliche e dei cavi elettrici (cosa che non avviene nelle Blockhaus dove gli impianti sono esposti, anche se schermati da canalette apposite).

I rivestimenti per esterno: Identici alle Case “Tradizionali”

Contrariamente a ciò che si pensa, le case prefabbricate di legno di ultima generazione si confondono perfettamente tra le tradizionali abitazioni in calcestruzzo: a meno che non si abbattano le pareti, è praticamente impossibile distinguerle dalle loro omologhe in cemento perché le finiture esterne e quelle interne coincidono.

Intonaci Lisci e Ruvidi

Ovviamente il rivestimento più utilizzato e più facile da applicare è l’intonaco. Si possono applicare intonaci lisci e ruvidi e procedere alla colorazione che si preferisce, esattamente come avviene per le case “tradizionali”.

Pietre, Pietre Ricostruite e Sassi

Uno dei rivestimenti esterni maggiormente impiegato nelle case prefabbricate è la pietra, un materiale naturale che si presta ottimamente alla copertura delle pareti esterne perché non richiede manutenzioni particolari, è impermeabile, si adatta a ogni contesto ed è un elemento naturale e rispettoso dell’ambiente.

La pietra, ruvida o liscia, si può trovare in molti colori e in svariate forme, permettendo di creare delle soluzioni originali ma eleganti. Molto utilizzata è anche la pietra ricostruita che, rispetto a quella naturale, è più versatile e si presta a una più elevata personalizzazione. Chi preferisce, invece, può utilizzare come rivestimento anche il sasso, che conferisce all’abitazione un fascino senza tempo.

Rivestimenti in Resina e Pannelli

D’altro canto, se si desidera optare per un’estetica più moderna, in commercio esistono diversi rivestimenti in resina in grado di soddisfare le esigenze di stile più contemporanee ed eclettiche.
La resina è un materiale che solo recentemente ha trovato impiego nei rivestimenti per esterno, ma allo stesso tempo è anche uno dei più utilizzati perché è estremamente resistente, di facile manutenzione e dall’estetica accattivante, ideale per gli amanti dello stile contemporaneo.

Stesso discorso vale per i rivestimenti a pannelli in laminato, che consentono una grande personalizzazione di stili, effetti e colori, risultando resistenti e performanti.

Ovviamente una combinazione equilibrata delle varie finiture prima elencate permette di ottenere i migliori risultati per la rifinitura degli esterni di una casa prefabbricata di legno.

I rivestimenti per interno: personalizzazione totale

Finiture Interne di una Casa in Legno

Anche per ciò che riguarda i rivestimenti interni, le case in legno concepite con sistema a telaio o X-Lam consentono di eseguire qualsiasi tipo d’intervento, utilizzando le medesime finiture normalmente usate nelle comuni abitazioni in muratura.

E’ possibile, ad esempio, progettare dei controsoffitti in cartongesso, così da creare un utile supporto al sistema d’illuminazione; decorare le pareti con stucchi, pietra ristrutturata o altri tipi di decorazioni murali; scegliere la pavimentazione e i rivestimenti che più si preferiscono; optare per infissi di ultima generazione (meglio se a taglio termico); installare qualsiasi genere di porte e finestre (anche scorrevoli o “a scomparsa”) e inserire tutti gli elementi d’arredo che si preferiscono (anche a parete).

Il tetto nelle case in legno

Nelle case prefabbricate la struttura del tetto è di natura lignea e ciò comporta numerosi vantaggi rispetto alle tradizionali coperture in laterocemento: il carico della struttura in legno è minore ma allo stesso tempo assolutamente resistente e, non meno importante, è di più rapida esecuzione.

La versatilità del legno, inoltre, permette un’ampia libertà progettuale (sia nelle forme sia nelle finiture di copertura) che non va per nulla a intaccare le sue caratteristiche intrinseche di bassa conducibilità ed elevata inerzia termica.

Per approfondire LEGGI ANCHE – Tetti e coperture delle case in Legno

Gli infissi delle case prefabbricate di legno

La scelta di porte e finestre per la propria casa in legno, anche in questo caso, non ha vincoli. E’ possibile istallare vetrate a tutta altezza, lucernai, porte e finestre di qualsiasi materiale e misura: non ci sono vincoli alla fantasia di chi sceglie di vivere in una di queste abitazioni.

Per approfondire LEGGI ANCHE – Porte e Infissi di una Casa in Legno

Le rifiniture delle case Blockhaus

Le costruzioni in legno di questa tipologia sono edificate secondo un sistema “a incastro”: le travi di legno sono pre-tagliate, numerate e montate incastrandole fra loro, senza l’utilizzo di particolari collanti o ferramenta. La particolarità di queste strutture consiste nella sovrapposizione di più travi in legno (lamellare o massello), disposte orizzontalmente e terminanti con il classico giunto d’angolo. Pur trattandosi di abitazioni esteticamente gradevoli ed ecologiche, la loro conformazione non prevede le stesse rifiniture normalmente applicate nell’edilizia tradizionale.

Le Blockhaus, infatti, sono perfette per essere inserite in particolari contesti ambientali (montagne, boschi, etc.) dove il legno “a vista” della casa si integra in modo armonico con la natura circostante. La colorazione del legname, tuttavia, può essere variata secondo l’impregnante scelto, ottenendo così una tinta più personalizzata (mogano, ciliegio, noce, ma anche verde, bianco, etc.).

In una casa di questo tipo, anche il rivestimento del tetto ha delle limitazioni poiché è necessario rapportarsi alla capacità di carico sia delle travi che lo compongono, sia della struttura che lo supporta. In tal senso, esistono delle soluzioni esteticamente piacevoli e molto funzionali:

  • fogli bituminosi di copertura decorati (la soluzione più economica)
  • tegole in pvc (leggere, dalle fattezze simili alle tegole comunemente impiegate in edilizia e disponibili in molti modelli)

Per ciò che riguarda gli infissi, le case in legno Blockhaus non permettono una buona possibilità di scelta e normalmente porte e finestre sono fornite direttamente dal produttore insieme con la struttura. In definitiva, sebbene questa tipologia di case non ammetta particolari interventi di finitura (esterni e interni), presenta comunque moltissimi vantaggi: è assolutamente ecologica, si completa in tempi brevissimi e, se necessario, si può smontare e rimontare con facilità.

Leggi la Guida di Immobilgreen.it Case Prefabbricate & in Legno: Tutta la Verità e scopri tutto quello che c’è da sapere su questa soluzione abitativa salubre, sicura e sostenibile!

5.0
votato da 1 persone
 

Potrebbero Interessarti Anche I Seguenti Articoli