Casa in Acciaio. Una tecnologia alternativa

Casa in Acciaio Prefabbricata: una tecnologia costruttiva della Bioedilizia

Acciaio ed edilizia

Nonostante sia già molto usato all’estero, specialmente in Inghilterra, l’acciaio come materiale da costruzione si sta diffondendo in Italia solo da pochi anni.

In realtà, le strutture in acciaio sono già ampiamente utilizzate per l’edilizia di grandi dimensioni, residenziale, commerciale ed industriale, ma ancora poco per l’edilizia abitativa di piccole dimensioni. Si pensi, ad esempio, ai grattacieli e alle grandi strutture vetrate con intelaiatura in metallo.

Proprio la tecnica dell’intelaiatura, così come per le case in legno costruite con il metodo a telaio, è la base per la realizzazioni di abitazioni singole con struttura in acciaio.

L’acciaio

L’acciaio è una lega ferrosa composta prevalentemente da ferro e carbonio. In base alla quantità di carbonio utilizzata e all’aggiunta di altri componenti, come l’alluminio o il cromo, vengono prodotte diverse varietà di acciaio. Questi acciai possono avere caratteristiche importanti come l’inossidabilità, la resistenza all’umidità, l’elasticità, la leggerezza, ecc. e sono utilizzati in moltissimi ambiti in base alle qualità richieste.

Nelle costruzioni è usato sia quando si ha la necessità di realizzare strutture molto rigide, sia quando occorrono strutture più elastiche, fino a giungere alla produzione di funi in metallo resistentissime e molto flessibili.

Palazzo in acciaio e specchi - Sede BNL Roma Tiburtina

Palazzo in acciaio e specchi – Sede BNL Roma Tiburtina

Si tratta, comunque, di un materiale leggero, riciclabile al 99%, che non richiede manutenzione e che non teme acqua e umidità, se di buona qualità.
È estremamente durevole e molto salubre, dato che non viene attaccato da muffe e batteri. Il suo grado di conducibilità termica, sebbene sia superiore rispetto ad altri materiali come il legno, è relativamente contenuto ed inferiore ad altri metalli quali rame e alluminio.

Un altro punto a favore dell’acciaio è che, essendo molto versatile e duttile ad elevate pressioni, può essere adattato a tutte le forme architettoniche che possano venir in mente ad un Progettista esperto ed estroso.

Come contro, per essere obiettivi, possiamo dire che non si tratta di un materiale ecologico al 100%, dato che la sua produzione consuma molta energia e produce scarti inquinanti. Tuttavia, l’alto tasso di riciclabilità permette, una volta prodotto, di riutilizzarlo molte e molte volte, se correttamente smantellato.

Come è fatta una casa in acciaio?

Una casa in acciaio ha, come struttura portante, un’intelaiatura composta da lunghe barre di metallo con profilo ad H formate a freddo, denominata Steel Frame. Questi profili, posizionati a determinate distanze ed opportunamente assemblati con bulloni o saldature, lasciano spazi vuoti che vengono riempiti con materiali e pannelli ad alte prestazioni di isolamento, sia termico che igrometrico, che acustico.

Questo metodo di realizzazione delle pareti è concettualmente simile al sistema a telaio usato per le case in legno. Infatti, le pareti esterne, a spessore variabile in base al progetto ed alle esigenze ambientali, diventano un involucro altamente efficiente, fatto di strati con diverse funzioni e di spazi per gli impianti. Controllo della temperatura, dell’umidità e del passaggio di aria e di luce garantiscono un elevato comfort ed un grande risparmio energetico, fino a raggiungere, dove richiesto, anche la categoria nZEB, di casa ad energia quasi zero.

Il metodo Steel Frame può essere applicato in modo “leggero”, se la casa è singola ad uno e due piani, oppure “pesante”, se c’è la necessità di utilizzare acciaio e carpenteria più consistenti per la realizzazione di strutture a più piani.

Gli esterni e gli interni dell’edificio possono essere rifiniti a piacere, con intonaco e rivestimenti di ogni genere. Le parti in acciaio possono essere lasciate a vista oppure coperte dai rivestimenti, in base ai gusti personali del cliente.

Di grande importanza è la durabilità della struttura nel tempo, essendo l’acciaio, se zincato e di alta qualità, un materiale estremamente resistente e durevole.

È, infatti, fondamentale che l’Azienda che costruisce sia specializzata e non improvvisata e che l’acciaio utilizzato sia certificato e trattato adeguatamente.

Il cantiere, i tempi di costruzione ed i costi

Il cantiere di una casa in acciaio, al pari di quello di una casa in legno, è semplice e pulito. Non richiede grandi spazi e, rispetto alle costruzioni tradizionali in cemento, utilizza per lo più materiali inerti, senza eccessiva produzione di polveri ed inquinanti.

Come per le case in legno, i tempi di realizzazione sono decisamente ridotti rispetto alla muratura, anche del 60%, dato che non serve attendere la maturazione dei getti di cemento.
Inoltre, l’elevata prefabbricazione degli elementi in acciaio permette una tempistica record durante la realizzazione della casa.

La fase di progettazione, che richiede attenzione e tempo, consente, di contro, un’elevata efficienza durante la costruzione in sito, sia dal punto di vista dei tempi che della precisione di assemblaggio.

Sui costi, come sempre, non è possibile sbilanciarsi troppo, date le molte personalizzazioni possibili e le esigenze da valutare in ogni singolo caso. Tuttavia, possiamo dire che le case in acciaio, generalmente, costano qualcosa in più rispetto alle case tradizionali, soprattutto perché la tecnica non è ancora molto diffusa, ma il risparmio nel tempo, sia da un punto di vista energetico che di manutenzione, è garantito.

Possiamo dire che, per una casa “Chiavi in mano”, il costo varia indicativamente dai 1200 ai 1600 €/m2, in base alla dimensione della casa ed alle richieste progettuali. In genere, data l’elevata progettazione di partenza, un prezzo fornito in fase di preventivo finale, non subisce pressoché variazioni.

Inoltre, si risparmia qualcosa sulla realizzazione delle fondazioni, dato che la leggerezza della struttura, rispetto alla muratura, permette una riduzione dei materiali del basamento.

La sicurezza della casa in acciaio

La progettazione di questa tipologia di case è, ormai, effettuata rispettando i criteri antisismici di legge. L’acciaio, in più, per le sue caratteristiche di leggerezza, elasticità e capacità di assorbire le onde sismiche, si presta perfettamente a questo scopo, costituendo una struttura sicura.

Per quanto riguarda il fuoco l’acciaio è molto resistente. Tuttavia, ad altissime e persistenti temperature, rischia di alterare la propria struttura. C’è però da dire che si parla di incendi del tutto eccezionali e di tempi molto lunghi in cui gli occupanti, soprattutto se si tratta di piccole strutture come nel caso delle abitazioni private, hanno tutto il tempo di mettersi al sicuro. Per approfondire, può essere interessante consultare il sito dei Vigili del Fuoco.

Uno dei dubbi che possono venire è se la struttura in metallo di una casa in acciaio possa attirare i fulmini, ma la risposta è che vengono sempre messi in atto sistemi di protezione che scaricano totalmente a terra eventuali cariche elettriche.

 

 

4.5
votato da 4 persone
 

Potrebbero Interessarti Anche I Seguenti Articoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *