Permessi e Costi per Bungalow e Casette Blockhaus

Bungalow e Casette Blockhaus: Permessi e Costi

Edilizia Libera o Edilizia Regolamentata?

Nell’aprile del 2018 è stato approvato il Decreto Ministeriale del 2 marzo 2018, contenente il Glossario dell’Edilizia Libera. Questo documento raccoglie ed ordina per categoria tutte le principali opere che non necessitano di permessi per essere realizzate. Non si tratta di nuove regole, ma, semplicemente, della raccolta di elementi ed opere non soggette alla richiesta di autorizzazione, come previsto da altre norme, prima tra tutte il Testo Unico per l’Edilizia (T.U.E.).

È sufficiente scorrere lungo la tabella del Glossario per notare che bungalow e casette in legno, costruite con metodo Blockhaus o altri metodi, non rientrano tra le opere di edilizia libera.

Vediamo, dunque, come sono regolamentati questi fabbricati e quali sono i costi indicativi.

Si può costruire liberamente?

Abbiamo già parlato di quali autorizzazioni servano per costruire una Casa in Legno e nell’articolo sulle differenze tra Case prefabbricate e casette in legno, abbiamo visto che pur essendoci enormi differenze tra un’abitazione vera e propria con struttura in legno ed una casetta o un bungalow, i permessi e le autorizzazioni da richiedere al Comune di pertinenza sono esattamente gli stessi.

Infatti, secondo l’Art.3 del T.U.E. queste opere rientrano nelle nuove costruzioni e, non avendo carattere turistico né meramente temporaneo, sono soggette al rilascio di autorizzazione a costruire.

Ogni Comune ha un Regolamento Edilizio Comunale a cui attenersi ed il Tecnico a cui ci si rivolge saprà confrontarsi con le Amministrazioni per risolvere ogni necessità. Tuttavia, forniamo alcune indicazioni sugli eventuali permessi che ci si può trovare a richiedere per realizzare un bungalow o una casetta.

Permessi ed autorizzazioni

Generalmente, per bungalow e casette di piccole dimensioni, viene richiesta solo una C.I.L.A. (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata) o una S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), con la quale si può iniziare la realizzazione dell’opera subito dopo aver presentato i documenti richiesti firmati dal tecnico abilitato.

In base all’entità dei lavori, si dovrà richiedere il Permesso di Costruire. La procedura è leggermente più complessa e, in questo caso si dovrà attendere la conferma del Comune, entro 90 giorni, per iniziare i lavori, ma il professionista incaricato non avrà difficoltà a produrre il documento.

Nei relativi moduli di richiesta da presentare al Comune verranno specificati, normalmente in autocertificazione, i dati del proprietario, dell’impresa che svolge l’attività e del progetto, nonché gli eventuali vincoli, i documenti di identità dei soggetti interessati e, ove richiesta, la ricevuta del versamento.

Ci teniamo a precisare che l’installazione di un’opera senza titolo autorizzativo è considerata abuso edilizio, col rischio di andare incontro a multe e confische. Nel caso in cui l’abuso sia fatto in zone soggette a vincoli urbanistici o paesaggistici, si rischia anche un provvedimento giudiziario.

I Costi di bungalow e casette in legno

Le casette in legno vengono utilizzate per molti e disparati scopi che vanno dalla rimessa per gli attrezzi o box auto, alla dependance per ospiti o all’uso ufficio separato, finanche all’uso abitativo temporaneo. Perciò, in base alla dimensione e alle performance richieste, possono avere prezzi molti differenti.

Di base, i fattori discriminanti in termini di costo sono essenzialmente la dimensione e lo spessore della parete. Mediamente si possono distinguere 3 spessori e per ognuno di essi si avrà un determinato prezzo al metro quadro.

Indicativamente:

Spessore€/m2
28 mm85 – 150
35 mm100 – 180
45 mm120 – 250

I Bungalow si differenziano dalle casette perché sono più grandi e per lo più adibiti al soggiorno abitativo. Questo rende necessario un maggiore comfort interno, la realizzazione di impianti e spazi e design più articolati. Pertanto, oltre allo spessore delle pareti, influiranno sul prezzo anche queste caratteristiche.

I prezzi, indicativamente, possono andare dai 160 ai 300 €/m2, ma il costo degli impianti è molto variabile ed è difficile dare un’indicazione puntuale.

Qualche ulteriore consiglio

Sia per le casette, che per i bungalow, inoltre, vanno considerati i costi di trasporto e montaggio, dato che non tutte le ditte li includono nel servizio.

Come consigliamo sempre, quindi, è bene reperire informazioni generali sull’oggetto che vogliamo acquistare, documentarci sull’azienda e sui servizi prestati per fare i dovuti confronti prima di comprare.

5.0
votato da 1 persone
 

Potrebbero Interessarti Anche I Seguenti Articoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *