A chi affidarsi per vendere un terreno

A chi affidarsi per vendere un terreno

Gestire la vendita di un terreno

La vendita di un terreno oggi avviene in modi molto più diversificati rispetto agli anni in cui internet non esisteva. Trovarsi a vendere un terreno in prima persona significa avere a che fare con diversi canali di promozione, che vanno dalle agenzie, all’inserire annunci in rete su diverse piattaforme online, più o meno specializzate, fino ad arrivare all’affissione dei cartelli sul terreno e alla diffusione del passaparola.

Insomma, se non si ha molto tempo e non si riesce a dedicare la giusta attenzione al processo di vendita, si rischia di ritrovarsi in uno “stallo immobiliare” di difficile gestione.

In questi casi, quindi, vediamo a chi affidarci per vendere un terreno, al fine di ottimizzare il processo attraverso strumenti mirati ed efficaci gestiti da altri.

Affidarsi alle agenzie

Generalmente, quando non si ha modo e tempo di vendere un terreno, ci si rivolge ad un’agenzia immobiliare conferendo un mandato all’agenzia, cioè una “procura a vendere” da parte del proprietario dell’immobile all’agente immobiliare.

Nell’affidarsi ad un’agenzia è molto importante presentarsi con un minimo di preparazione per poter verificare consapevolmente le clausole del contratto di mandato ed assicurarsi della professionalità dell’agenzia.

Innanzitutto è sempre bene rivolgersi ad agenti immobiliari certificati ed iscritti al REA (Repertorio economico amministrativo). Un altro punto a favore di un’agenzia è l’utilizzo, per il contratto di mandato, di moduli prestampati depositati presso la Camera di Commercio, che garantiscono la presenza di tutte le clausole a tutela del venditore (provvigioni, durata dell’incarico, eventuale tacito rinnovo, disdetta, esclusiva, ecc).

A proposito di esclusiva, è buona prassi valutare attentamente questo aspetto. Affidando ad un’agenzia una transazione in forma esclusiva si rinuncia alla possibilità di cercare un acquirente in proprio o di affidare l’incarico anche ad altri agenti. Tuttavia, l’impegno e l’investimento che l’agenzia metterà nella compravendita sarà molto elevato.

Un incarico non esclusivo, invece, sarà, per ovvie ragioni, considerato più a rischio, in quanto le risorse investite potrebbero risultare vane in caso di vendita da parte di un altro soggetto.

In Italia, i costi dell’agenzia variano, in media, dal 2% al 3% sul prezzo di vendita per ciascuna parte della compravendita (anche in base all’entità della transazione, dato che un bene molto costoso richiede, generalmente, più impegno per essere venduto).

Tutto, comunque, deve sempre essere ben specificato nel contratto di mandato.

L’utilizzo delle piattaforme online

Il metodo più utilizzato oggi per vendere un terreno è sfruttare il vasto bacino d’utenza e le grandi potenzialità delle piattaforme di vendita online, come siti e portali immobiliari.

Le stesse agenzie utilizzano questi mezzi come strumenti di diffusione, sia per la facilità con cui gli utenti possono entrare in contatto con l’annuncio, anche grazie a campagne pubblicitarie, sia perché sono presenti molti strumenti di ricerca, come i filtri, che permettono di ottimizzare i risultati sulla base delle proprie esigenze.

L’ottimizzazione, inoltre, si fa ancora più efficace nei portali specializzati in transazioni immobiliari, anziché nei siti di vendita generalista. In questi portali, come immobilgreen.it, gli strumenti di ricerca sono basati esattamente su criteri legati al mondo immobiliare, permettendo all’utente di ricercare un terreno filtrando luogo, tipologia, prezzo, superficie. Non solo.

Su questi siti sono spesso presenti molte altre risorse, come il calcolatore delle rate per l’acquisto tramite mutuo, articoli informativi e, su Immobilgreen, è presente anche la possibilità di scaricare un Rapporto Ambientale del Terreno che aggiunge molte informazioni sul terreno pubblicizzato nell’annuncio, come il clima dell’area, la sismicità, la pendenza, l’esposizione solare, la ventosità e tanto altro.

Naturalmente, rivolgendosi ad un portale dedicato bisogna:

  • investire un po’ più di tempo rispetto ad un’agenzia per andare a mostrare il terreno;
  • mettere cura nei dettagli per la creazione di un annuncio efficace;
  • spendere qualcosa, in caso di servizi a pagamento, per usufruire di maggiori vantaggi.

 

Comunque, il costo per la pubblicazione, rispetto ai costi di un’agenzia, è decisamente ridotto. Per servizi base, in genere, è addirittura costo zero, mentre per aumentare la visibilità con strumenti di promozione gestiti dal portale si parla di pochi euro.

Considerazioni finali

Abbiamo visto i due principali canali a cui affidare la vendita del proprio terreno: le agenzie immobiliari ed i portali online specializzati.

Entrambi sono validi ed entrambi hanno caratteristiche peculiari che, in base alle proprie esigenze, possono essere sfruttate al meglio per ottimizzare tempi e prezzi di vendita.

Ricerca articoli Blog ImmobilgreenIn generale, consigliamo sempre, prima di iniziare il percorso di compravendita, di aumentare le proprie conoscenze sul terreno che si sta mettendo in vendita, sulle modalità di vendita e sui prezzi di mercato per non cadere in balìa degli eventi e delle parole. Sul blog di Immobilgreen è possibile farsi un’idea più chiara su moltissimi argomenti cercandoli tra gli articoli.

Per concludere, vogliamo ricordare che affidarsi a portali online non richiede esclusiva e garantisce una grande visibilità. Tuttavia, nel caso in cui un venditore volesse sia gestire in proprio la vendita, affidandosi ad un portale online per sfruttarne tutte le potenzialità, che affidarsi ad un’agenzia, sarebbe bene che con quest’ultima non stipulasse un mandato esclusivo, per non rischiare di generare un conflitto.

5.0
votato da 1 persone
 

Potrebbero Interessarti Anche I Seguenti Articoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *