Tetto in Legno: Come scegliere quello giusto

Tetto in legno: ecco come scegliere quello giusto

Il tetto in legno è un’ottima soluzione per assicurare alla tua casa il giusto equilibrio tra comfort abitativo, sicurezza e efficienza energetica.

Il tetto è un elemento fondamentale per ogni casa: non si tratta, infatti, di una semplice copertura, ma di un elemento protettivo della tua abitazione che assolve a diversi compiti, dall’isolamento termico e acustico al risparmio energetico.

La scelta del legno per realizzare un tetto sostenibile rappresenta un ottimo investimento, in termini funzionali ma anche di design. Il legno, da sempre, è una delle materie prime che vengono maggiormente utilizzate in campo edile: soprattutto negli ultimi anni, abbiamo assistito ad un netto incremento dell’utilizzo di questo materiale, dando vita a strutture sostenibili e sicure.

In questa guida ti spiegheremo come funziona e come viene realizzata una copertura in legno, illustrandoti le varie tipologie di tetti in legno e le caratteristiche di ciascuna di queste, per orientarti nella scelta migliore.

Se sei pronto, iniziamo subito.

Quello che devi sapere sui tetti in legno e sulle loro proprietà

Il tetto è un aspetto importantissimo della tua casa: oltre ad avere il compito di proteggere dagli eventi atmosferici, contribuisce al comfort abitativo e rappresenta anche un elemento di design. Se devi far costruire un tetto in legno o migliorare quello della tua abitazione, continua a leggere la nostra guida: ecco tutte le informazioni che ti servono per scegliere la soluzione più adatta per le tue esigenze.

LEGGI ANCHECome viene costruita una casa in legno: i passaggi fondamentali

Perché scegliere un tetto in legno?

La prima domanda a cui vogliamo rispondere in questa guida è: perché scegliere un tetto in legno? In realtà, non c’è una sola risposta a questo interrogativo: come abbiamo accennato, ci sono tantissime ragioni per scegliere un materiale come il legno, sia di natura funzionale che estetica.

Ricapitolando:

  • Il tetto di legno è molto più leggero rispetto alla copertura di calcestruzzo. Allo stesso tempo, una delle sue caratteristiche più importanti è la sua resistenza alla flessione: il legno è un materiale molto flessibile, ma anche molto elastico e di conseguenza resistente;
  • Il legno è un materiale con proprietà termoisolanti e igroscopiche: ciò ti consente di migliorare il comfort abitativo limitando le escursioni termiche e lasciando traspirare la superficie impedendo la formazione di eccessiva umidità. Limitando la dispersione termica, il risparmio energetico è assicurato;
  • Grazie all’ottima resistenza alla trazione e alla compressione, accanto alla modellabilità e alle proprietà antisismiche, il legno è la scelta ottimale per rendere la tua casa un ambiente sicuro;
  • I tetti in legno sono rispettosi per l’ambiente e il loro processo costruttivo ha un impatto decisamente inferiore sull’ecosistema rispetto alle coperture tradizionali;
  • Il tetto in legno è un elemento di design, in grado di conferire alla casa un senso di accoglienza e di eleganza.

Qualità del legno

Per costruire un tetto in legno confortevole e sicuro, c’è bisogno di investire sulla qualità della materia prima, che può avere caratteristiche diverse.

Generalmente i costruttori scelgono legno d’abete, larice o castagno. Ognuno di questi tipi di legno ha caratteristiche proprie che lo differenziano dagli altri: ad esempio, l’abete è ottimo per la sua resistenza, il larice per la sua capacità di resistere agli attacchi da parte di agenti esterni.

Tipologie di tetti in legno

Quando si progetta un tetto in legno ci sono degli elementi da considerare con attenzione, come il disegno esecutivo e il dimensionamento degli elementi portanti e non, la produzione, la logistica ed il trasporto ed il montaggio, la posa in opera.

Esistono diverse tipologie di tetti in legno, che differiscono a seconda della struttura e dell’approccio alla costruzione.

La prima cosa da dire è che ci sono tetti in legno piani o inclinati; in genere si prediligono i tetti inclinati perché questa posizione consente di evitare il ristagno dell’acqua, che invece può avvenire nel caso di tetti piani.

I tetti possono essere monofalda, a due falde, a tre falde a padiglione. Possono anche essere caratterizzati dalla presenza degli abbaini, di travi curve e di tettoie.

Tetto in legno lamellare

Il tetto in legno lamellare è la tipologia di tetto realizzata in prevalenza.

Si tratta di un materiale con caratteristiche fisiche molto affini a quelle del legno massiccio, con la differenza che risulta più duttile e più versatile. Come avrai potuto intuire, non si trova in natura, ma viene ottenuto attraverso la pressatura e l’incollaggio di almeno 3 lamelle di legno.

A differenza dei tetti in legno massello, quelli in legno lamellare:

  • Non presentano difetti estetici come nodi, che invece possono essere riscontrati nel legno massello provocando anche problemi strutturali;
  • Hanno maggiore resistenza meccanica e, essendo estremamente leggeri,  sono perfetti per rendere la costruzione antisismica;
  • Hanno maggiore resistenza al fuoco, che intacca solo le superfici del legno lamellare.

A differenza del tetto in cemento armato, quello in legno è perfetto per sopportare grandi carichi sin dai primi momenti della posa, è facilmente trasportabile e si installa velocemente. Inoltre, grazie alla sua leggerezza, impatta meno sulle fondamenta.

Tetto in legno ventilato

Il tetto in legno ventilato presenta, a differenza delle altre tipologie di costruzione, una intercapedine di ventilazione che permette di mantenere un corretto valore termoigrometrico.

Con l’aiuto dell’intercapedine realizzata, il potere isolante del tetto sarà ancora più potente, migliorando l’efficienza energetica e garantendo un comfort abitativo elevato.

Il tetto realizzato con questo tipo di materiale, infatti, riduce la dispersione di calore in inverno, evitando anche le condense che si possono trovare invece nei tetti non ventilati e che, a lungo andare, possono creare un danno all’intera struttura. Oltre a questo, durante l’estate il tetto ventilato aiuta a mantenere una temperatura sempre più fresca rispetto agli esterni.

Lo spessore dell’intercapedine deve essere costante per tutta la lunghezza della falda e per tutte le falde che il nostro tetto in legno presenta. Realizzare un tetto di questo tipo prevede uno studio molto approfondito della tua abitazione: sicuramente un tecnico specializzato saprà orientarti verso la soluzione migliore per le tue esigenze.

Tetto di legno e manutenzione

Abbiamo detto che il legno, sia per la sua funzionalità che per la sua estetica, è un prodotto eccezionale per l’edilizia e l’architettura. Ma quali sono le manutenzioni da fare per un tetto in legno?

In realtà, una volta installata la copertura, i lavori di manodopera previsti sono davvero minimi. Il legno è un materiale molto resistente e non necessita di manutenzione costante e ad alto costo. Se il legno del tetto dovesse lesionarsi, la riparazione sarebbe estremamente veloce ed economica: per sua “anatomia”, è possibile infatti andare a lavorare sulla singola parte o sostituirla e, essendo un materiale poco oneroso, la spesa sarebbe comunque sostenibile.

Il legno: un mix tra design ed efficienza energetica

Ora che abbiamo visto quali sono le possibilità legate alla realizzazione di un tetto in legno, ti saranno senza dubbio più chiari i benefici di una casa sostenibile e decisamente più sicura.

Il legno è una risorsa riciclabile e naturale, il cui impiego in edilizia garantisce un impatto ambientale quasi nullo con vantaggi eccezionali. Insomma: per una casa su misura, il legno è la scelta ideale per goderti il giusto mix tra design ed efficienza energetica.

Se stai pensando di ristrutturare il tuo tetto o vuoi far costruire una copertura/tettoia in legno, chiedi consiglio o un preventivo di spesa ai nostri costruttori:

Costruttori di Tetti in Legno 

5.0
votato da 1 persone
 

Potrebbero Interessarti Anche I Seguenti Articoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *