Come le forme del paesaggio influenzano un terreno

In che modo le forme del paesaggio influenzano un terreno?

La geomorfologia e i mutamenti del Territorio

La geomorfologia studia le forme del paesaggio (dal greco: geo = terra; morfè = forma; logos = parola, studio). In genere, questa disciplina è utilizzata per descrivere ampie porzioni di territorio con proprietà simili e ne studia le caratteristiche e l’origine, per comprenderne l’evoluzione nel tempo.

Infatti, elementi come l’acqua, la temperatura, il vento e la gravità, ma anche l’azione dell’uomo, modificano il paesaggio attraverso meccanismi differenti, più o meno complessi. Si creano così, nel tempo, pianure, colline, versanti scoscesi e valli, formazioni particolari come i calanchi o affioramenti di roccia nuda, ognuno con le sue peculiarità.

Sta di fatto che nel momento in cui ci troviamo di fronte ad un terreno immerso in un contesto ambientale, la componente geomorfologica riveste un ruolo molto importante e, come il clima (di cui abbiamo parlato in questo articolo), ha un impatto notevole sulle attività che potremo svolgere sul terreno, sia che si tratti di un terreno edificabile, che di terreno agricolo.

La forma del terreno ha influenza sul suo utilizzo?

Decisamente sì. Il fatto che lavorare un terreno agricolo in pianura sia molto più semplice rispetto ad un terreno su un versante ripido risulta abbastanza evidente. È altrettanto evidente che una casa costruita sulla sommità di un versante scosceso, con affaccio su una bella vallata, permetta una vista mozzafiato.

Se ne deduce che, in base all’utilizzo che vogliamo farne, avere informazioni sulle forme di un terreno, agricolo o edificabile, sia un vantaggio nel momento della scelta di acquisto o affitto.

Conoscere la pendenza di un terreno, ovvero il grado di inclinazione della superficie rispetto al piano orizzontale, e la sua esposizione al Sole, cioè il punto cardinale verso cui è rivolto, non sono dati di poco conto per pianificare attività ed utilizzo del lotto.

Ma facciamo alcuni esempi pratici.

Impatti su un terreno agricolo

Chi lavora la terra sa benissimo che ci sono alcune caratteristiche del terreno che aiutano la lavorazione e la coltivazione.

Una di queste è la pendenza. Se un terreno è troppo pendente, risulta difficile da arare con le macchine e va concimato più spesso, perché la pioggia, scorrendo velocemente, dilava la terra portando via alcuni elementi nutritivi. Tuttavia, alcune colture vegetali, preferiscono crescere sui pendii più ripidi, specie se l’esposizione è ottimale, e non amano il ristagno di acqua.

Inoltre, se il terreno si trova in un avvallamento, è possibile che sul fondo sia presente un corso d’acqua, utile alla creazione di un microclima umido, necessario ad un certo tipo di coltura, ma anche, compatibilmente con i regolamenti locali, come fonte idrica di irrigazione.

Impatti su un terreno edificabile

Quando si vuole costruire un edificio è importante che il terreno sia stabile e non interessato da eventi franosi. È per questo che è vietato costruire in alcune zone a rischio. Ma oltre a questa evidente necessità, può essere utile considerare le forme del paesaggio per valutare un possibile microclima della zona, magari dovuto ad un incanalamento del vento all’interno di un avvallamento. Avere questa informazione potrebbe migliorare la scelta sugli infissi termici da installare, ad esempio.

Considerare pendenza ed esposizione è importante anche nel caso si voglia installare un impianto solare, termico o fotovoltaico. In questo caso l’irraggiamento diviene fondamentale ed un terreno con una forte pendenza verso nord, rischia di essere poco produttivo.

Questi, naturalmente, sono solo alcuni esempi, ma, a seconda dei casi, sarà facile, ponendo la giusta attenzione ai dettagli prima di acquistare o affittare un terreno, ritrovare e valutare gli aspetti geomorfologici del terreno specifico in condizioni reali.

Il paesaggio intorno al terreno

Oltre alle caratteristiche morfologiche del terreno che ci interessa, tuttavia, è importante allargare un po’ l’orizzonte ed osservare ciò che c’è intorno a noi in un raggio più ampio. Infatti, le forme di un’area più ampia ci dicono molto sull’influenza che queste possono avere sul nostro terreno.

Ad esempio, sapere se ci siano alture che possano coprire il sole molto presto, nel pomeriggio, è un dato utile; conoscere da dove arrivi il corso d’acqua che passa nel nostro terreno ci permette di ricavare informazioni sul suo possibile utilizzo e così via.

Naturalmente le caratteristiche geomorfologiche sono molte, ma, in generale, quando si sta scegliendo un terreno è bene tenere la mente aperta ed osservare ogni dettaglio per poter valutare con attenzione e consapevolezza.

Come posso conoscere le forme di un terreno prima di visitarlo?

Immobilgreen, sempre attenta ai temi ambientali e al benessere abitativo, è il più grande motore di ricerca di case ecosostenibili in Italia. Grazie alla sezione terreni presente nel portale, mettiamo in condizione chi vuole costruire la propria casa in bioedilizia di trovare annunci di terreno edificabile residenziale in vendita in tutto il territorio nazionale. Chi si rivolge a noi per acquistare, vendere o affittare un terreno può ottenere un gran numero di informazioni sul lotto di suo interesse, sia agricolo che edificabile, grazie al Rapporto Ambientale del Terreno ed effettuare la scelta migliore.

Nel Rapporto Ambientale del Terreno (R.A.T.) ti spieghiamo la geomorfologia, il clima, la ventosità e molti altri aspetti del lotto di tuo interesse:

Buona ricerca!

5.0
votato da 2 persone
 

Potrebbero Interessarti Anche I Seguenti Articoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *